Ciotoli di luna


giunchi intrecciavo

ai suoi capelli

come pensieri sparsi

e polvere di conchiglie

sulla pelle

per respirare il mare

ciottoli di luna

le dita dei suoi piedi

accarezzavo

gocce di smeraldo

piumati

i suoi sguardi stupiti

coralli rubini

a circondar sorrisi

che non smettevo di baciare

il suo argento

mi scorreva nelle vene

a ritemprarmi i sensi

madido e vellutato

fluido creatore

avido del suo seno

bevvi fino a farmi male

per non aver più sete

e fame e sonno

senza il suo odore

giunchi intrecciai al mio cuore

da non poterne fare a meno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...