Protagonisti sconosciuti


E non so se sono sveglia o se già dormo

mentre penso al tuo sorriso e poi sorrido

all’irriverenza del tuo esser vivo

ed esserci costantemente sempre col sorriso.

Le mani prive del giusto contatto,

occhi che specchiano

l’attesa che i ricordi si ripetano,

arpeggi di chitarra a raccontar poesie.

E non so se sto dormendo o sono sveglia

mentre sento il tuo ridere sornione

che incoraggia la mia innata timidezza

ad essere sfrontatamente me stessa.

Di ciò che nella vita avrei voluto far tu hai fatto tutto

scartando gioghi e preconcetti

e libero dal tempo che ci incanta

hai scavalcato giorni  e cavalcato incanti.

E dormo o sono desta

mentre ripeto che la vita è solo una e questa

ed altra non ne resta?

Mi sfidi ad indossare sogni e ardore,

ad ascoltare il cuore,

a non arrendermi all’attesa.

Mi guidi su parole messe a caso

per ritrovarne l’ordine ed il senso

che il caso non esiste.

E alzati gli occhi al cielo

a indovinar di nuvole le forme,

di stelle il luogo e il nome,

nostalgica coperta

trapuntata di farfalle e pietre d’oro,

ricami fra le pagine di cuore.

Acqua gorgheggiante ci accompagna

nell’annusato tempio del dio Pan,

fra rovi, noci e lecci,

fra sughereti e arbusti di lentischi,

di scisto all’ombra ad ascoltare i cuori

per ritrovarne i battiti perduti,

intagli nella vita i nostri nomi,

protagonisti ancora sconosciuti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...