Radici


Ho camminato fra giardini di pietre, 
squarciandomi il cuore
Ho pianto lacrime di lava
rugiada del mio eterno amore.
Sentivo la tua mano sulla mia spalla
Le note dei violini di alabastro
avevano il suono del tuo respiro.
Il silenzio risuonava di ricordi
Il vento aveva il profumo salmastro
della tua pelle di vaniglia.
Ho incrociato occhi che parlavano la mia stessa lingua
ed ho invidiato il sole,  la luna e i fiori
che custodiranno il tuo eterno riposo.
Tu, radice di ogni mia cellula. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...