Sensibilità e pessimismo


Una estrema sensibilità fa sì che il tuo animo assorba per osmosi ciò che ti circonda, diventi parte di quel tutto che come un ghiacciaio enorme congela ciò che tocca.  Il mondo non emette amore ma freddo e odio da cui il senso di vuoto e  solitudine di certe anime.  Facile etichettarli come pessimisti, come … Continua a leggere Sensibilità e pessimismo

Annunci

PAPPAGALLI AMMAESTRATI


La chiamiamo normalità ma ora è più una malattia. Quotidiana semplicità che assomiglia alla follia. Noi dobbiamo apparire, dobbiamo mostrare lo stile di vita che piace alla massa. Se mostri possiedi. Se lasci una traccia il social ti guida, ci metti la faccia. Tu posti e pretendi commenti e mi piace ma blocchi e nascondi … Continua a leggere PAPPAGALLI AMMAESTRATI

Abbandonare ogni resistenza


A volte siamo ciò che la vita ci rende. Carcasse, rottami, resti della lotta contro il vento, contro la corrente e contro i sassi. Ma se riusciamo a sopravvivere ci accorgiamo che vento e onde fluttuano incessantemente e diventano un problema solo quando gli opponiamo resistenza. E ci accorgiamo che i sassi possiamo usarli per … Continua a leggere Abbandonare ogni resistenza

Il mio luogo dei sogni_dedicato a mio padre


Cicatrici dentro e tanto amore. Una lacrima è il mio ricordo del tuo sguardo abbassato a raccattare i cocci di una vita in declino e una mano che aveva bisogno di essere stretta per trovare il coraggio di non mollare, la forza di accettare che il tempo di lasciarci stesse per arrivare. Il profondo dolore … Continua a leggere Il mio luogo dei sogni_dedicato a mio padre

oltre il dolore: Vivi!


Lo senti dentro quel profondo precipizio scavato nell'anima. Un baratro di dolore e morte. Perimetro e confine tra il detto e il non detto, tra il fatto e il non fatto, tra l'essere e il desiderare, tra la storia e il sognare. Ma io ho smesso di sognare. Sono rimasto lì. Ad attendere. A lasciarmi … Continua a leggere oltre il dolore: Vivi!

Il portone intarsiato (storia di un amore clandestino)


Erano quasi le 23.00 di quella sera primaverile. La pelle le rabbrividiva mentre chiudeva la macchina parcheggiata un po' di traverso.  "Tanto è notte" pensò. Non era certa che i brividi fossero causati solo dall’aria fresca. C'era molto umido in quell'aria che odorava di pioggia. Ambra però non si era preoccupata troppo del tempo. Nella … Continua a leggere Il portone intarsiato (storia di un amore clandestino)

Sorelle. Amore in rivoluzione.


Era lì, con lo sguardo chino e il cuore a mezz'aria. Imbarazzata ed euforica. Prima persa in quel sorriso così familiare ed ora, incantata a osservare quei piedi. Non poteva crederci: erano uguali ai suoi. Incredibile che due persone che non si erano mai viste, avessero così tante cose in comune. - Andiamo a mangiare … Continua a leggere Sorelle. Amore in rivoluzione.

viaggio all’inferno


Sai cosa? a volte la gente pensa che io non capisca. Che io me ne stia nel mio angolino tranquillo e me ne fotta degli altri. Invece non hanno capito un emerito cazzo di me. Io osservo. Ascolto. Capisco. Capisco. Capisco tutto. Forse più di quello che chiunque possa immaginare. Perchè io ho avuto tutto. … Continua a leggere viaggio all’inferno