The day after by Donatella Sarchini


Fantastico questo albero, la parte superiore ricorda le sembianze di una danzatrice indiana, la morte che rinasce sulle rovine di ciò che l'uomo edifica mortificando il pineta. Ma la natura vince sempre! Complimenti all'artista per la sensibilità: una foto che è un'inno alla vita e alla sua profondamente radicata immortalità, nonostante l'imperfezione umana. https://ventipertrenta.wordpress.com/artisti/sarchini-donatella/#jp-carousel-1150

Annunci

Salivi come tuffo al cuore


Tu salivi come un tuffo al cuore fatto di mandorle e di miele eri una sciarpa profumata eri una favola di vita tra fili d'erba e spighe bionde mi accarezzavi sulle onde come soltanto il mare fa senza di te sono a metà. Parole come molgolfiere che mi trasporteranno altrove fra boschi e fragole mature … Continua a leggere Salivi come tuffo al cuore

E ti vengo a cercare


la voce dell'anima parla dalla conchiglia del cuore, rimbomban le parole che a volte non voglio sentire Cedendo all'incanto di un dolce tramonto sul mare perdòno i pensieri che corrono senza aspettare il tempo non riesco a fermare e spremo alla luna speranze sentieri che voglio avverare asciugo le lacrime e i calli fra passi che … Continua a leggere E ti vengo a cercare

Giorni senza te


Era un canto antico quello che ascoltavo nei tuoi occhi. Era un luce unica, preziosa ed abbagliante quella che leggevo nel tuo cuore. Avevi il gusto mai provato di un cibo nutriente e buono e sano e giusto. Sfiorando la tua anima profumata d'eterno, mi sono persa. Ho perso il senso ed il sentiero, dopo … Continua a leggere Giorni senza te

Senza corpo


Esprimere l'istinto dell'anima

Sono vento senza corpo Sono anima e notte Sono un flebile raggio Su scie senza rotte Sono spirito senz'ali Sono nuvola densa Sono goccia fresca di vita intensa Io non sono materia Sono un sogno di pietra equilibrio instabile Di energia perpetua. Riflesso stanco Di specchio senza tempo Sono il sentimento Che non si è mai spento.

View original post

L’attesa


Attendi attimi che mai verranno, sognando parole che non sentirai funi stese ad asciugare ciglia tempeste e brividi limano ossa

Amare oltre il respiro


il sentiero della memoria


Respira sorrisi  di vento la tua soffice voce tra fiati e corde tamburellate appena dilungandosi su cassa e tasti ad arpeggiare brividi  Un chiacchericcio flebile fradicio d'occhi e ciglia assenti Dita vibranti umide di baci e mani e abbracci di morbida seta Veli  sulla pelle colorati d'incenso Azzurro di mura consolatrici e specchi scheggiati Frammenti … Continua a leggere il sentiero della memoria

#cosanepensatedi#poesia#linguaggio#comunicazione


La poesia è un linguaggio che permette di esprimere concetti anche molto forti usando la stimolazione sensoriale. La comunicazione attraverso il linguaggio della poesia arriva dritta all’animo di chi la legge, spesso oltrepassando le spesse soglie dell’inconscio. Nela poesia la parola si fa musica e come tale riesce ad accompagnare i concetti anche più difficili … Continua a leggere #cosanepensatedi#poesia#linguaggio#comunicazione

SENZA TE


Anima nera sotto la pelle bianca muovi i tuoi piedi perchè ho la mente stanca non ho più voglia di stare senza te stringimi il cuore con questo caldo blues anima nera sotto la pelle bianca nella tua sfera hai scritto il mio domani non hai più tempo ma stringimi le mani amami  adesso non … Continua a leggere SENZA TE