Seicentomila


Prevedevo il mio naufragio sonno e veglia in quel pertugio luce spenta come il tempo che non passava mai Catturata dalla violenza che mi ha incatenato e mi ha soffocato spingendomi fin qui Imbracciati sogni e speranze ho strisciato fra i remi della disperazione per lasciare la mia nazione ora lascio la mia prigione scorticandomi … Continua a leggere Seicentomila

Maternità assente


L' incapacità di vivere Trasforma i figli del presente Modernità da sopravvivere Che forgia vetro incandescente Anime come schegge Cristalli rotti senza più valori In bilico presente instabile Futuro scalzo di generazioni Il frutto del tuo ventre espelli Lo guardi con circospezione E' lui che ti faceva piangere Vomitare sopra quel pancione L' istinto della … Continua a leggere Maternità assente